Vacanza Slow in Umbria


Se si sta ricercando una meta su cui puntare per un weekend all’insegna del relax e del contatto con la natura, l’ideale è optare per la zona dell’Umbria: in un territorio di straordinaria bellezza, ricco di attrattive non solo naturali ma anche culturali, architettoniche e religiose, che conserva intatte le sue tradizioni, siano esse enogastronomiche, folkloristiche o legate alla sua storia.
L’Umbria offre infatti un’ampia scelta riguardo le sue tipologie di attrattive, ma anche di strutture ricettive adatte ad accogliere i suoi visitatori, fino al più esigente, con edifici storici ristrutturati ed ammodernati affinché possano garantire ogni tipo di servizio e comfort.

Soggiornare infatti in uno dei numerosi agriturismi dell’Umbria è già di per sé un’esperienza: trascorrere dei giorni a stretto contatto con la natura incontaminata, accolti da persone calorose e degustando i piatti tipici preparati con prodotti freschi del territorio, è una vacanza che rigenera la mente e lo spirito, e farà rilassare per qualche giorno, lontani dal caos e dal grigiore delle grandi metropoli.

Pernottando anche in un bed & brekfast poi, si avrà la certezza di effettuare una spesa contenuta per le proprie vacanze, ottimizzando i tempi delle visite ai siti più importanti della regione, grazie alla vicinanza alle grandi città umbre ma rimanendo comunque in un territorio immerso nel verde delle colline, tra gli uliveti e paesaggi mozzafiato.

In particolar modo, una delle zone che più si presta a questo tipo di vacanza è quella di Foligno: la cittadina risale all’epoca umbra preromana, e vanta siti di altissimo interesse sia architettonico che naturalistico.
Nel centro storico della città si trovano numerosi spunti per un itinerario storico ed artistico: dalla splendida Piazza del Duomo, su cui si affacciano diversi edifici importanti come lo stesso Duomo, il Palazzo Comunale, il Palazzo Pretorio, il Palazzo Orfini e il Palazzo Trinci, che ospita la Pinacoteca, in cui sono conservate opere di Niccolò Alunno e altri pittori del 300′ – 400′, ed il Museo Archeologico; non solo, meritano sicuramente una menzione anche la meravigliosa chiesa romanica di Santa Maria Infraportas, la quale custodisce al suo interno diversi affreschi del ‘400 e del ‘500, la torre campanaria ed il particolare portico, risalente al XI secolo, e l’abbazia di Sassovivo, dove è possibile visitarne il chiostro romanico del ‘200.
Inoltre se si soggiorna in un bed & breakfast di Foligno si avrà anche l’opportunità di degustare i prodotti ed i piatti tipici locali, scoprendo così una straordinaria tradizione enogastronomica locale, durante la quale è possibile assaggiare alcuni tra i più pregiati prodotti non solo umbri ma di importanza nazionale come il tartufo bianco e nero, l’olio extravergine d’oliva, la patata rossa, il sedano nero, le lenticchie verdi e ovviamente i grandi vini locali.

E’ altresì possibile prendere parte anche ai vari itinerari di degustazione proposti dalle strutture ricettive stesse, seguendo così le ‘strade del vino’ o quelle ‘dell’olio., visitando le aziende produttrici ed assaggiando gli alimenti, freschi e genuini, direttamente dal produttore.

Proprio alla cucina tipica è dedicata una delle tantissime manifestazioni folkloristiche tipiche di Foligno: la ‘Primi d’Italia’, infatti sta sempre più prendendo piede, ed è caratterizzata dalla passione per il cibo attraverso Ia celebrazione dei primi piatti di tutte le regioni italiane.

Tra le altre manifestazioni importanti a Foligno segnaliamo anche quella a carattere storico-rievocativa della ‘Giostra della Quintana’, che si svolge due volte all’anno e più precisamente nei mesi di giugno e settembre ed alla quale si affianca anche una meravigliosa sfilata in costume medievale la sera prima; anche il Festival dei Segni Barocchi riscuote molto successo, così come la Fiera dei Soprastanti, il Carnevale Barocco, e la Sagra Musicale Umbra.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.